Deposito via pec- ultima Sent. Cassazione

Carissimi Amici, Sentiamo l’esigenza di segnalarvi – anche in seguito ad alcuni scambi di opinione  intervenuti in chat – questa sentenza della Prima Sezione della Corte di Cassazione che, con sommo sconcerto, pone fine alla delicatissima questione relativa al deposito via PEC:Il principio (lo trovate tra pag 15 e tag 16) è il seguente: “per PEC non si può depositare validamente nessun atto le cui forme di deposito siano vincolate per norma di codice, e men che meno le impugnazioni, perché il DL 137 non è in grado di derogare alle previsioni tassative del codice”

E’ triste notare come sia stata travolta l’ unica parte della riforma che veniva incontro alle esigenze dell’avvocatura consentendoci finalmente di utilizzare un mezzo che le autorità giudiziarie usano per notificare a noi da anni: era davvero un ottimo sistema che limitava l’accesso alle cancellerie.Oltre alla prevedibile mobilitazione della nostra associazione (domani è convocato il Consiglio delle Camere Penali e sicuramente l’argomento verrà affrontato pur senza essere all’ordine del giorno) si apre uno scenario inquietante in cui  – come i penalisti vanno dicendo da tempo – si evidenzia sempre di più il venir meno della separazione dei poteri. Attendiamo di vedere che posizione assumerà il governo.Incredibile dover concludere questa comunicazione avanzando la speranza che nessuno di noi si sia “fidato del legislatore”!

Buon fine settimanaIl direttivo 

0 commenti

Lascia un Commento

Vuoi partecipare alla discussione?
Fornisci il tuo contributo!

Lascia un commento